sabato 28 novembre 2015

@MarcoPolo_Venezia: “Le città invisibili” di Italo Calvino - 13 dicembre ore 15

@MarcoPolo_Venezia - foto di Maristella Tagliaferro


@MarcoPolo_Venezia: “Le città invisibili” di Italo Calvino
lettura collettiva aperta a tutti multilingue/multidialetti
domenica 13 dicembre ore 15
Campo San Severo, Castello 5000 - Venezia
di fronte a 5000 vinaria cicchetteria wine bar

Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra.
-       Ma qual è la pietra che sostiene il ponte? – chiede Kublai Kan.
Polo risponde: - Senza pietre non c’è arco.
Italo Calvino, “Le città invisibili” – cap. V


Il Progetto @MarcoPolo di Maristella Tagliaferro torna alla città di partenza, Venezia, con una nuova lettura collettiva de “Le città invisibili” di Italo Calvino: come sempre si tratterà di una lettura aperta a tuttimultilingue/multidialetti, una Torre di Babele rovesciata perché ognuno capirà i testi che altri leggeranno, ma ciascuno leggerà a modo proprio. Si costruirà così un ideale arco del dialogo tra culture fatto di tante voci diverse, in tante lingue differenti. Tutti sono invitati a partecipare: la prenotazione dei brani avverrà tramite le piattaforme social Facebook link pagina evento e Twitter @MarcoPolo_citta oppure via email a marcopolo.citta@gmail.com 

Alcune letture potranno essere ascoltate in differita grazie al podcast di Radio Ca’ Foscari link

Si potranno leggere brani - dialoghi tra Marco Polo e Kublai Kan, oppure le celebri descrizioni di città dai rari nomi di donna - in lingua italiana, lingue straniere, lingue locali o dialetti: a libera scelta dei partecipanti, affinché tutti possano essere protagonisti, anche con la produzione di traduzioni originali di brevi passaggi. Per prenotare una lettura, scrivere a marcopolo.citta@gmail.com oppure commentare il post dedicato nella pagina evento Facebook link

Il dialogo tra Marco Polo e Kublai Kan che chiude il capitolo V sarà letto in varie lingue e dialetti: tutti i partecipanti sono invitati a leggere nella propria lingua madre, o nella lingua che studiano: per prenotare scrivere a marcopolo.citta@gmail.com oppure commentare il post dedicato sulla pagina evento Facebook link

Chi non potrà essere presente potrà inviare una audiolettura e/o una traduzione a distanzaemail marcopolo.citta@gmail.com
post dedicati nella pagina evento Facebook:
epilogo capitolo V link
un dialogo tra Marco Polo e Kublai Kan, oppure una città link
audioletture link

Tutte le traduzioni e le audioletture saranno pubblicate sul sito web Adotta il Tradotto di Clelia Francalanza link

L’edizione di riferimento da cui scegliere i brani è l’originale Einaudi - Torino, 1972, che si può scaricare gratuitamente link

Links per scaricare gratuitamente le traduzioni in:
inglese (di William Weaver) "Invisible Cities"  link
spagnolo "Las Ciudades Invisibles" link
francese "Les Villes Invisibles" quelques extraits link
russo (di Natalja Aleksandrovna Stavrovskaja) "Невидимые города" link -  Nota bibliografica di Davide Ruggi: la traduzione scaricabile è pubblicata per la prima volta nel 2001 nella raccolta in 4 volumi delle opere di Calvino (San Pietroburgo: “Simpozium” ISBN: 5-89091-128-7, 5-89091-105-8) e più volte ristampata, anche in volume separato. Esiste anche un’altra traduzione russa, di A.Toločko e A.Gavrilenko, pubblicata con il titolo “Nezrimye goroda”, in un volume che contiene anche “Il castello dei destini incrociati” (Kiev: “Labirynt, Nyka-Centr”, 1997. ISBN: 966-521-025-4), che però non sembra scaricabile.
tedesco "Die unsichtbaren Städte" stralci:
© S. Fischer Verlag GmbH, Frankfurt am Main link
 (di Burkhart Kroeber) link

Ecco il testo completo dell’epilogo del capitolo V, che tutti sono invitati a tradurre:

Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra.
-      Ma qual è la pietra che sostiene il ponte? – chiede Kublai Kan.
-      Il ponte non è sostenuto da questa o quella pietra, - risponde Marco, ma dalla linea dell’arco che esse formano.
Kublai Kan rimane silenzioso, riflettendo. Poi soggiunge: - Perché mi parli delle pietre? E’ solo dell’arco che m’importa.
Polo risponde: - Senza pietre non c’è arco.

Italo Calvino, “Le città invisibili” – cap. V


Grazie a Radio Ca' Foscari per questo podcast:

Le città invisibili: torna il progetto Marco Polo.

Dopo due anni torna a Venezia il progetto Marco Polo: Le città invisibili di Italo Calvino, un incontro di letture pubbliche, in diverse lingue, di una delle opere più famose dello scrittore ligure.
Ospite ai nostri microfoni Maristella Tagliaferro, ideatrice e promotrice dell’evento che si terrà il 13 dicembre alle ore 15:00 in campo san Severo, ci parla di come il progetto è rinato e c’introduce all’ascolto di un paio di letture in anteprima: una in italiano dell’ex ministro della cultura Massimo Bray e una in kurdo, con traduzione di Şemsa İlbaş e voce di Birgül Yildiz.

  

 
Venezia, mattina di acqua alta - foto di Riccardo Roiter Rigoni


De @MarcoPolo

Il Progetto @MarcoPolo di Maristella Tagliaferro è un viaggio per scrivere insieme nuove pagine di Cultura attraverso la lettura, il canto, il suono di testi diversi, sia letterari che musicali. Ogni partecipante è un protagonista e perciò ascolta con attenzione gli altri, impara dal confronto cose nuove. Il progetto ha l’obiettivo di contribuire a creare una comunità della cultura e far rivivere alcuni dei luoghi più belli attraverso le voci di lettrici e lettori.

@MarcoPolo ha già brillantemente superato nove appuntamenti:

10 novembre 2013 a Venezia lettura de "Le città invisibili" di Italo Calvino: iniziata dai microfoni di Radio Ca' Foscari, l'emittente online dell'Ateneo Veneziano, con una lettura in diretta in italiano e cinese di un dialogo tra Marco Polo e Kublai Kan – letture in 12 lingue;

6 febbraio 2014 @MarcoPolo_Roma: "Le città invisibili" di Calvino alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – letture in 16 lingue e dialetti

28 marzo 2014 @MarcoPolo_Pinocchio: Alla Biblioteca nazionale centrale di Roma una lettura collettiva multilingue del libro italiano più tradotto nel mondo, con il patrocinio del Consiglio d'Europa Ufficio di Venezia – letture in 20 lingue e dialetti, sono pervenute online oltre 60 traduzioni. Nella sua introduzione, l’on. Massimo Bray, già ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e direttore di Treccani, ha sottolineato la validità del Progetto @MarcoPolo: link

23 aprile 2014 @MarcoPolo_Shakespeare: "Giulietta e Romeo" - traduzioni a distanza online in occasione del 450* anniversario della nascita del bardo inglese;

21 giugno 2014 @MarcoPolo_Roncade: solstizio con Calvino - lettura collettiva aperta a tutti de "Le città invisibili" nell'ambito di FLE Festival dei luoghi e delle emozioni di Roncade (Treviso) – sono pervenute online 30 traduzioni in lingue straniere, locali e dialetti;

23 ottobre 2014 @MarcoPolo_Calvino: le città del mondo, lettura collettiva multilingue/multidialetti aperta a tutti de "Le città invisibili" nell'ambito della XI Festa internazionale della Storia dell'Università di Bologna DIPAST, con accompagnamento musicale - traduzioni online in dieci lingue e dialetti;

16 novembre 2014 @MarcoPolo_Pinocchio a Gedda in collaborazione con il Consolato generale d'Italia nell'ambito della XIV Settimana della Lingua Italiana nel Mondo: online sono pervenute traduzioni in oltre 40 lingue di un brano dal capitolo 32 del capolavoro di Collodi;

febbraio 2015 @MarcoPolo_Carnevale: Carrassecare – online sono pervenute una trentina di traduzioni in lingue straniere, lingue locali e dialetti di un brano dei Tazenda;

primavera 2015 @MarcoPolo_Dante750 Canti Dante 750 creato con Adotta il Tradotto online: sono pervenute oltre 70 traduzioni di terzine della “Divina Commedia” in una trentina di lingue e dialetti.

Tutte le traduzioni e numerose audioletture sono state pubblicate online da Clelia Francalanza nel sito Adotta il Tradotto link 

Rassegna stampa e web

Progetto @MarcoPolo
sul sito web #LACULTURACHEVINCE di Massimo Bray link
sul mio blog link

Maristella Tagliaferro
profilo sul sito Treccani link